Offerte vacanze Liguria agosto 2018


Liguria

Genova in una xilografia del 1483 di Michael Wohlgemuth
Fonte immagine: Wikipedia [ Di Michel Wolgemut, Wilhelm Pleydenwurff - Scan from original book, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1106219]

Dopo la Valle d'Aosta e il Molise, la Liguria è una delle regioni più piccole d'Italia ma è anche una delle più densamente popolate. La regione, con Genova capoluogo, si contraddistingue per essere una meta turistica tra le più blasonate: la Riviera dei Fiori, Portofino, Porto Venere e le Cinque Terre sono famosi per bellezza.

Geografia e confini

La Liguria confina a sud con il Mar Ligure, a ovest con la Francia, a nord con il Piemonte e l'Emilia-Romagna, a sud-est con la Toscana.
La bellezza naturalistica del territorio ligure è data dal perfetto connubio di terra e mare, dalle due riviere, ponente e levante, dall'alternanza di rocce alte e frastagliate e spiagge sabbiose, dai numerosi parchi e riserve naturali.
Ecco una lista dei parchi liguri:

Parco nazionale delle Cinque Terre

Parco naturale regionale delle Alpi Liguri

Parco naturale regionale dell'Antola

Parco naturale regionale dell'Aveto

Parco naturale regionale del Beigua

Parco naturale regionale di Bric Tana

Parco naturale regionale di Montemarcello-Magra

Parco naturale regionale di Piana Crixia

Parco naturale regionale di Portofino

Parco naturale regionale di Porto Venere.

Un po' di storia

Prima i greci e poi i romani assegnarono il nome Liguria a questa terra, parola che significa "luogo paludoso o acquitrino". A livello storico, la Liguria raggiunse il suo maggiore splendore tra la metà del XIII secolo e la metà del XIV secolo. Il successo della Repubblica marinara di Genova si sviluppa a partire dalla prima crociata, tramite la costituzione di un impero coloniale che riponeva la sua forza economica nelle basi politiche e nella fitta rete di accordi politico-commerciali in tutto il Mar Mediterraneo ed il Mar Nero. Si contano presenze mercantili liguri in ogni dove: da Gibilterra all'Asia centrale, con testimonianze documentate in una miriade di porti e crocevia commerciali. Inoltre, come è stato scritto da Roberto Sabatino Lopez, le marine reali inglese, spagnola e francese hanno radici nella scuola ligure: i "maestri del navigare" venivano interpellati dalle Riviere per formare maestri d'ascia e arsenali indipendenti. Molti esploratori degni di menzione vantano origini liguri: i fratelli Vivaldi, Leon Pancaldo, Lanzerotto Malocello, Antoniotto Usodimare, Cristoforo Colombo, stessa cosa vale per gli ammiragli tra cui Benedetto Zaccaria.

Tradizioni enogastronomiche

Pesto genovese
Fonte immagine: wikipedia [GFDL con disclaimer, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=28573]

La cucina ligure si compone di piatti semplici, nasce come cucina povera propria delle genti di campagna, dei montanari e dei naviganti. Ecco sei elementi immancabili e distintivi per la gastronomia ligure: . le erbe selvatiche spontanee del territorio (maggiorana, salvia, rosmarino, alloro, timo ecc.) e i prodotti dell'orto di casa (cipolle, patate, basilico, melanzane ecc.) . le primizie delle coltivazioni e dei boschi (basilico, pomodori cuore di bue, zucchine trombette, asparagi e carciofi albenganesi, funghi, tartufi della Valbormida, frutta fresca e frutta secca) . l'olio d'oliva . i prodotti farinacei (focacce, farinate, torte salate ecc.) . la vasta gamma di paste secche e fresche . il pescato del mare (acciughe, gamberi, polpi, moscardini, seppie, muscoli, triglie ecc.) e la selvaggina (data l'alta boscosità). Se dovessimo individuare qualcosa di tipicamente ligure, certamente ci verrebbe in mente il pesto genovese: il basilico è l'ingrediente principale corredato da pinoli, aglio, parmigiano e olio extravergine d'oliva.



Iscriviti alla newsletter e riceverai in anteprima suggerimenti per le tue vacanze e le nostre fantastiche offerte!

 

  Do il consenso: