Trentacinque secondi di "Poesia". Assoluta poesia che viene da un sostantivo che è anche, non a caso, il nome di questo anfratto a Roca Vecchia, a metà tra Torre dell'Orso e San Focain Salento.
Considerata tra le dieci piscine naturali più belle del Belpaese, la Grotta della Poesia è un concentrato di meraviglia e bellezza, data dalla trasparenza delle sue acque, come potrete vedere nel video, ma anche dalle leggende che aleggiano sul luogo. Come quella che racconta di una fanciulla bellissima, sempre tesa a rimirare l'anfratto, così bella da richiamare l'attenzione di diversi uomini, tra cui moltissimi poeti, che a loro volta rimiravano la donna, ispirandosi a lei per comporre versi poetici. In realtà, oltre a questa leggenda, il nome della grotta è legato al fatto che proprio lì, un tempo, ci fosse una sorgente di acqua dolce, chiamata in greco "posia".

Composta in realtà da due cavità, la Grotta della Poesia grande e la grotta Piccola, le due grotte sono connesse da un piccolo cunicolo sottomarino, e sono uno spettacolo della natura: tanto selvagge tanto ancora capaci di offrire agli occhi dei visitatori la sensazione di libertà e freschezza che solo un colore di mare così intenso può dare.

La grotta se prima era quasi sconosciuta, col diffondersi di racconti, video che hanno descritto questa bellezza, ha cominciato ad attrarre sempre più turisti sino a divenire, oggi, molto gettonata. Non è difficile vedere gruppi di gente sospesa sull'arco che la incornicia, pronti a tuffarsi e a immergersi in queste acque stupende.

4305 visualizzazioni

Destinazioni più cercate nel Salento
Iscriviti alla newsletter e riceverai in anteprima suggerimenti per le tue vacanze e le nostre fantastiche offerte!

 

  Do il consenso: