Chiudete gli occhi e immaginate una vacanza. Una di quelle che vorreste fosse indimenticabile, solo il suono del mare ad accarezzarvi, il vento leggero e caldo ad avvolgervi, il profumo di erbe aromatiche misto a ginestre, gigli selvatici, pini che formano tappeti soffici di aghi riarsi. Poi riapriteli e premete play su questo video.

Lasciatevi trasportare da una soundtrack profonda su queste distese di sabbia bianchissima, spiagge nel Salento candide come fossero di talco impalpabile, lo sciabordìo delle onde che incessanti vanno e vengono, tese in un continuo e quasi impossibile abbraccio alla battigia. Come questa spiaggia di sabbia nel Salento (questa nello specifico è Torre Pali) ne troverete diverse e ognuna, ma proprio ognuna, avrà i suoi dettagli, le sue particolarità che vi permetteranno di scolpirle nel cuore. Il nostro modo di pensare la vacanza è esattamente il vostro: aggiungeteci la passione per questa terra, l'amore sconfinato per il mare che abbiamo il privilegio di vivere tutto l'anno, l'entusiasmo nel "costruire" e ideare per voi soggiorni che vi permettano di riconoscere tutte queste meraviglie, e il gioco è fatto. Distese di sabbia e spiagge nel Salento a perdita d'occhio su cui camminare a piedi nudi, affondarli in granelli minuscoli e morbidissimi, o rinfrescarli proprio lì dove i piccoli ripieghi di onda si infrangono, per poi ritirarsi.

Che si opti per il versante adriatico, o per lo ionico, il Salento avrà sempre in serbo per voi un angolo di spiaggia in cui sedere e abbandonare ogni pensiero, luoghi in cui socchiudere, almeno per un pochino, la porta sul resto del mondo, per impregnarsi quasi fossimo spugne di bellezza e l'incanto che solo cornici che inquadrano sfondi marinari sanno dare. Troverete luoghi in cui aleggiano silenzio e natura prepotente e lussureggiante, sabbia e spiagge nel Salento in cui l'uomo ha punteggiato l'arenile di ombrelloni, sdraio, lettini, per renderle più confortevoli in caso di lunghe giornate al sole, ma anche angoli nascosti ai più, di quelli che bisogna armarsi di pazienza e volontà per scoprirli. Solo sabbia, solo mare con un'acqua che sembra di vetro, immobile nei giorni in cui non spira neanche un alito di vento, così trasparente da permettere di pescare a mani nude, intercettando esattamente le piccole ed eventuali prede, ma anche conchiglie, sassi levigati, alghe impegnate in balletti eterni, sparse sott'acqua come riccioli sulle spalle. Premete play, quindi. Lasciatevi trasportare sino alla fine. Poi ricominciate, se vi va, ci sono immagini che, credeteci, non possono stancare gli occhi.

7368 visualizzazioni

Iscriviti alla newsletter e riceverai in anteprima suggerimenti per le tue vacanze e le nostre fantastiche offerte!

 

  Do il consenso: